Poliziotto cattivo e poliziotto buono?

L'intervento di Gentiloni alla Conferenza programmatica del Pd a Napoli e la sua visita al treno di Renzi. Due passaggi importanti

Letto 1121
Poliziotto cattivo e poliziotto buono?

In un momento di iniziale scoramento del popolo del Pd, che sulla squadra Renzi-Gentiloni punta tantissimo, i due interventi del premier sono stati cosa buona e giusta.

In tal modo è stato schivato l'assalto di chi li vuole dividere e nel contempo sono stati chiariti due punti:

- Renzi non è un dittatore, ma uno che crede fermamente in quello che fa,

- Gentiloni, non è quell'orsacchiotto di pezza che veniva descritto, nelle mani di Renzi.

Ossia sono due bravi politici che collaborano anche discutendo come si fa fra amici e colleghi, sul come ottenere gli obiettivi che sono assolutamente comuni.

Alla fine, in ogni caso, Renzi ha ottenuto di mettere sul chivalà Visco, sì che eviti di ostacolare, come ha fatto in passato, l'inchiesta sulle banche.

Gentiloni, ha salvaguardato il suo governo dal rischio dell'instabilità che la mancata conferma di Visco avrebbe potuto causare, viste le levate di scudi di molti alleati di governo e di personaggi di rilievo delle istituzioni e del partito.

Poliziotto cattivo e poliziotto buono?

Avanti Insieme!

Letto 1121

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.