Chi non si ribella e si volta dall'altra parte può diventare involontario complice

Un articolo che ci mette sull'avviso su un certo tipo di politica e di comportamento, sia dell'opinione pubblica che mediatica, e anche per la nostra debole reazione, che ci sta portando verso il declino civile

Letto 1116
Chi non si ribella e si volta dall'altra parte può diventare involontario complice

Non si può sempre alzare il sopracciglio con un’aria di condanna perplessa e scandalizzata e far finta di nulla. Rendiamoci conto che il “vi mangio per poi vomitarvi” rivolto ai giornalisti da un volgare Grillo che nessuno dei media o dei giornali nazionali ha condannato seriamente o ha risposto a muso duro, produce poi le testate e bastonate criminali di Spada.

Dove eravamo quando si insultava con epiteti irripetibili la Levi Montalcini, il Presidente della Repubblica o le deputate PD, dove eravamo a difenderli e a ribellarci?

...ma noi non siamo come loro...

Perché noi da decenni ci siamo crogiolati nella nostra malinconica e intellettuale veste di incompresi perdenti, noi siamo la sinistra nobile, ed abbiamo, inermi, lasciato scivolare, senza colpo ferire, il paese dei nostri figli e nipoti nel marciume becero del populismo razzista, nazifascista omofobo e volgare; abbiamo costretto i nostri figli ad emigrare perché siamo stati in silenzio, racchiusi nelle nostre lotte intestine di palazzo, mentre fuori dalla finestra il paese scendeva in piazza con i populisti di destra e si tramutava velocemente in una volgare Gomorra.

Vorrei ricordare che il referendum perso dal PAESE, è frutto di una campagna di ignobili fake news, insulti mediatici, balle spaziali lanciate in rete da siti istituiti alla bisogna, che hanno infettato la mente dei più deboli, quelli che storicamente NOI dovevamo difendere, quei deboli che abbiamo fatto diventare, con i nostri silenzi e con la puzza sotto il naso, i nostri peggior nemici.

Pensate che paradosso abbiamo creato noi di sinistra, abbiamo permesso addirittura che non si vaccinassero i bambini, perché i vaccini contengono feti morti, e per fortuna c’è un Burioni che, certo come noi tutti medici, non le manda a dire senza troppa gentilezza e signorilità si è battuto per noi.

…ma noi non scendiamo al loro livello...

E i referendum li perdiamo, anzi li perdono i più deboli, quelli che ne avrebbero giovato di più, quelli che la crisi ha colpito più duramente, quelli che, “guarda caso’’, hanno scelto le destre, i populisti che urlavano e che si “battevano” senza tanti riguardi, si sono accodati schierandosi antistoricamente con le destre e non con le signorili, mute sinistre.

Non a caso, ragionateci, dopo tanti mesi di signorile silenzio anche la comunicazione del PD dopo il 4 dicembre è cambiata.

Si ribatte immediatamente a muso duro ad ogni calunnia o balla, Renzi ora denuncia chi lo infama, dice ora basta.

Non è scendere al loro livello denunciare le volgarità chiamandole per nome, chiamare con loro nome le invidie, le scorrettezze, la brama di vendetta potere e la psicopatia di chi istericamente e con ferocia insulta.

Personalmente non voglio più essere connivente girandomi dall’altra parte solo per comportarmi da madamin o da signormia, lasciando senza ribellarmi che il futuro dei miei figli e nipotini cada in mano ad una destra populista, razzista, ignorante, omofoba e nazifascista.

Sono una privilegiata per censo, cultura e stile di vita, ma voglio salire sulla barricata senza ammantarmi di una aurea snob di chi non vuol scendere di livello, troppo comodo!

Voglio, nel mio piccolo, molto piccolo, contribuire e adoperarmi ad aprire gli occhi di chi non ha avuto la mia fortuna ed è caduto ostaggio di delinquenti.

Volete salire sull’Aventino, ok vuol dire che agiremo noi anche per voi.

Renzi ha detto basta. Lui non può dire di più e mi piace, lui combatte a muso duro ora, di più certo non può fare, ma l’aria è cambiata.

Chi non si ribella e si volta dall’altra parte può diventare involontario complice, ricordiamocelo.

Letto 1116

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.