Renzi deve accelerare e non farsi imbottigliare nella palude

Enzo Puro mette insieme l’elenco delle cose realizzate dal Governo Renzi e da un Parlamento che sarà ricordato come un Parlamento tra i più riformatori degli ultimi decenni. E suggerisce, per superare il momento di stanchezza, di accelerare su tutto

Letto 1401
Renzi deve accelerare e non farsi imbottigliare nella palude

Non voglio certo fare l’agit-prop di Matteo Renzi ma non posso fare a meno di notare che in 1 anno di lavoro il Governo ha portato a casa tantissimi importanti provvedimenti (smentendo tra l’altro l’accusa di annuncite che si è rivolta spesso contro il premier).

Se il cerchio si chiuderà con la definitiva approvazione dei DDL sulla scuola e sulla riforma della PA e con la doppia approvazione della riforma Costituzionale, si potrà senza ombra di dubbio dire (ed al di là dei giudizi che si danno sulle singole misure) che questo Parlamento, nato da un rigore a porta vuota sbagliato dall’uomo che farfuglia (cioè dall’omino di Bettola che voleva smacchiare il giaguaro), sarà ricordato come un Parlamento tra i più efficienti e riformatori della storia degli ultimi decenni.

E’ evidente che in una campagna elettorale nazionale di questo si parlerà. E questo conterà.

Come è evidente che l’offensiva della Lega (spalleggiata dalla disinformazione elargita a piene mani dai media) sulla immigrazione serve a gettare una nuvola di polvere tesa ad oscurare le capacità riformatrici del governo e del PD.

Ed il modo sguaiato e spesso diffamatorio con cui la grande stampa rovescia su tutto il PD ed anche sul premier i guai di pezzi del PD romano coinvolto dall’inchiesta su Mafia capitale, è anch’esso un modo per nascondere le cose importanti fatte (le leggi approvate sulla corruzione, sul falso in bilancio, sull’autoriciclaggio e il potenziamento della Autorità Nazionale AntiCorruzione affidata da Renzi a Raffaele Cantone, la dicono lunga sull’impegno effettivo e non a chiacchere del PD contro la corruzione).

Renzi ed il PD hanno un solo modo per superare questo oggettivo momento di difficoltà.

Deve accelerare e non farsi imbottigliare nella palude.

Perché poi se i primi timidi segnali di ripresa cresceranno e diverranno stabili, tutto diventerà più facile.

Elenco di seguito i provvedimenti presi dal Governo nell’ultimo anno che rendono evidente quanto ho detto sin qui:

È stato reso stabile l’abbattimento del cuneo fiscale che è andato, per la prima volta, tutto ai lavoratori (i famosi 80 euro)

È stato introdotto il bonus per i figli piccoli, noto come bonus bebè (altri 80 euro)

Con il jobs act il lavoro a tempo indeterminato costa meno (sgravi alle imprese sul lavoro) come chiedeva da sempre la sinistra

Con il jobs act la cassa integrazione è stata allargata anche ai lavoratori delle imprese da 5 a 15 dipendenti (prima esclusi) e sono stati trovati i soldi per rendere l’assegno disoccupazione (il Naspi portato a 24 mesi) una misura permanente

Con il jobs act i congedi parentali sono stati allargati a tutti i lavoratori ed ampliato il periodi in cui possono essere usufruiti

L’impegno per la risoluzione di oltre 40 vertenze aziendali è stato continuo ed efficace registrando ottimi risultati (da Piombino a Terni a Termini Imerese) ma anche battute di arresto (Whirlpool)

Sulla scuola sono stati messi in legge di stabilità più soldi (per la prima volta dopo decenni si torna ad assumere stabilmente) e con il DDL viene potenziata la scuola della autonomia, che non è privatizzazione ma difesa di una scuola pubblica che si adatta alle caratteristiche dei quartieri dove la singola scuola è insediata (poi si può discutere di tutto il resto, ma queste due questioni sono fondamentali)

Con il DDL sulla riforma della PA si punta a favorire il ricambio generazionale ed a rendere i dirigenti effettivamente valutabili nelle loro performance cambiando il sistema che li vede inamovibili anche se fanno male il loro lavoro. Un piccolo passo importante è stato già fatto introducendo il divieto per i dirigenti in pensione di continuare a lavorare con la PA

E’ stata istituita rendendola efficiente e dotata di mezzi e potere l’ANAC affidata a Raffaele Cantone il magistrato che ha portato in carcere i Casalesi

Sono state aumentate le pene per la corruzione e prolungato il tempo necessario per la prescrizione

E’ stato di nuovo reso reato il falso in bilancio, reato espunto dalla lista dei reati ai tempi di Berlusconi

Si è intervenuti sulla giustizia civile al fine di accorciare i tempi delle cause (ridotte ad oggi di un ottimo 20%)

E’ stato introdotto il divorzio breve e la possibilità di risolvere tutto tra avvocati senza andare davanti al giudice (laddove c’è l’accordo consensuale e non ci sono minori)

Sta facendo passi avanti significativi in Parlamento la legge sulle Unioni civili

E’ stato creato il reato di autoriciclaggio

Sono stati firmati gli accordi con la Svizzera ed il Vaticano per il rientro dei soldi esportati illegalmente

E’ stata approvata la nuova legge elettorale introducendo il ballottaggio e rendendo possibile sapere la sera stessa delle elezioni chi ha vinto e quindi governerà il paese. Accogliendo tutte le prime proposte della minoranza dem è stata aumentata al 40% la soglia per non andare al ballottaggio, abbassata ad una soglia minima del 3% la soglia per entrare in Parlamento (salvaguardando così il principio della rappresentatività), è stata resa vincolante l’alternanza di genere e sono state reintrodotte le preferenza (2 con alternanza di genere) raggiungendo il compromesso di istituire i capilista bloccati (ed eliminando le liste bloccate corte)

E’ in Parlamento la riforma della Costituzione che introduce finalmente la fine del bicameralismo perfetto (una legge non farà più il ping pong tra Camera e Senato) con un Senato ridotto a 100 membri espressioni delle autonomie regionali e senza emolumenti. La fiducia al Governo sarà data solo dalla Camera.

Poteva essere fatto di più e meglio?

Nessuno è perfetto e si può sempre fare di più e meglio.

056 Dati social all'8 febbraio 2016


 

Letto 1401

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Enzo Puro

79 articoli pubblicati per un totale di 387'655 letture
Aggiornato al 25 feb 2017

www.facebook.com/enzo.puro