Meglio buonisti che malisti

Matteo Renzi fa male. Fa molto male. Fa male a chi vuol male all’Italia

Letto 1567
Meglio buonisti che malisti

Fa male a chi vuole lucrare sulle disgrazie altrui e la disperazione di migliaia di uomini, donne e bambini che bussano alle nostre porte per chiedere solo aiuto.

Fa male a chi ha speculato e vuol speculare sulla crisi, la stagnazione, la palude economica e politica in cui ormai versa il Paese da 10 anni.

Fa male a chi ritiene che l’Italia non possa né debba farcela, che debba uscire dall’Euro, che non ha un futuro tra i Paesi leader mondiali, che non debba né possa avere alcun diritto, nemmeno di parola, nelle assise europee e internazionali.

Fa male a chi si è fermato e non vuole che nulla cambi, a chi gode di enormi privilegi di casta e di appartenenza, a chi si dice a parole di “sinistra” per difendere il proprio piccolo insignificante regnucolo o feudo di provincia.

Fa male a chi non vuole che l’Italia cambi, si rinnovi e migliori nel profondo, recuperando il proprio orgoglio di potenza culturale indiscussa, la propria capacità di produrre industria, artigianato e agricoltura di qualità, di farsi promotrice di pensiero innovativo e di capacità creative e assurga ad una eccezionalità spesso solo evocata a parole e mai declinata nei fatti.

Fa male ai declamatori di slogan offensivi senza senso, ai pagliacci esperti soltanto di politica politicante e nel mantenimento delle proprie ricche prebende, ai cercatori di notorietà e soubrette da varietà travestiti da giornalisti o scrittori senza più arte ma di parte, ai dispensatori di parole vuote senza conseguenze, ai predicatori di rabbia e fomentatori di odio, ai promotori del vuoto e del nulla, a chi sa solo imprecare e poi non riesce a togliere nemmeno la spazzatura dalle strade delle città che purtroppo sgoverna.

Matteo Renzi fa male a chi lo accusa di “buonismo”.

Meglio buonisti che malisti.

Chi vuol male all’Italia se ne è accorto ne sta pagando le conseguenze e reagisce con violenza. Matteo Renzi è un corpo estraneo al sistema che ha guidato l’Italia in questo ventennio.

Qualcuno pensava che sarebbe stato una meteora che nulla avrebbe lasciato. Ha dimostrato invece di essere altro e oltre i vecchi schemi e fa male, molto male a questo coacervo di vecchia oligarchia e di interessi avariati.

La reazione alla rottamazione è un evento contemplato dalla storia.

Il futuro che attende l’Italia è ad un bivio: restaurazione o innovazione, per questo Matteo Renzi fa male a chi vuol male all’Italia.

(Articolo originale apparso su Maredolce)

127 Dati social all'8 febbraio 2016


Letto 1567

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Angelo Argento

2 articoli pubblicati per un totale di 2'280 letture
Aggiornato al 25 feb 2017

www.facebook.com/angelo.argento2