I biscottini di Riina

Sale lo spread di Vespa

Letto 1738
I biscottini di Riina

Se chiudesse Porta a Porta non se ne accorgerebbe nessuno. Nemmeno i mafiosi. E’ un programma divenuto il format di se stesso. E’ semplicemente Bruno Vespa, che corona la sua carriera. Se qualcuno si sente escluso, peggio per lui. E’ l’enclave per l’inchiesta perfetta del giornalismo accucciato sul sofà. Vespa non pone quasi più le domande e quelle poche sembrano lette da Milly Carlucci. Proprio la conduttrice che a 4 (quattro) ore dalla strage di Capaci conduceva il superprogramma del sabato sera senza sbavature, tranne per un pizzico di malcelata vergogna.

Il punto dolens non è il figlio di Riina, ma proprio Porta a Porta. Non è il racconto della famiglia del capomafia e nemmeno uno stratega del male che di giorno pilota lo stragismo e di notte divide i biscottini col figlio davanti alla tv. Se l’intervista fosse stata in un altro talk, nessuno avrebbe protestato: ne’ il governo, ne’ il presidente del Senato, ne’ Maria Falcone. Quando il figlio di Bernardo Provenzano è stato intervistato da La7 non ha scatenato nessun vespaio (….).

In tutti questi anni la mafia è cambiata profondamente, un mostro plasticamente in grado di adattarsi alla realtà, a volte anticipandola. Bruno Vespa, invece, è rimasto lo stesso, per fortuna sua. Un eroe, a suo modo, rinchiuso nel suo califfato, in cui tutto si annulla, tenendo la barra dritta dell’andreottismo e aperta quella che viene ritenuta la terza camera del Parlamento. Impossibile da lui aspettarsi di più: ne’ attenzione per i 15 morti da inizio anno a Napoli, ne’ per la ‘Ndrangheta che riprende ad uccidere nel reggino (ed in Australia), ne’ per la bomba carta dell’anno scorso di Altamura, con 1 morto e 8 feriti. Da Vespa ti aspetti che, mentre parla il criminologo o l’economista, suonino alla porta ed entri la Carrà. 

Letto 1738

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Ernesto Consolo

41 articoli pubblicati per un totale di 109'320 letture
Aggiornato al 25 feb 2017

www.facebook.com/ernesto.consolo.1