Andare Verso - Il sindacato che vogliamo

Idee per un sindacato moderno, trasparente, partecipato
Il documento approvato all'unanimità nel Congresso di base - 8 maggio 2014

Letto 880
Andare Verso - Il sindacato che vogliamo

Gruppo Aziendale UIL PA Entrate UP Roma - Territorio (circa 150 iscritti)
IL SINDACATO CHE VOGLIAMO!


Si è aperta la stagione Congressuale del nostro Sindacato, nel corso della quale verranno democraticamente elette tutte le strutture, dal GAU alla Segreteria Nazionale Confederale.

E’ opportuno ricordare che il Congresso determinerà il programma di iniziative ed attività che dovranno essere condotte da chi avrà la responsabilità di rappresentare le esigenze, la tutela e le rivendicazioni dei Lavoratori dell'Ufficio, nei confronti dell'Agenzia ed all’interno della struttura territoriale della Categoria.

È pertanto evidente che ogni iscritto è chiamato a partecipare attivamente al Congresso, che dovrà esercitare la sua libera scelta in modo serio, attento e consapevole, perché dall’esito della fase Congressuale si determinerà la futura politica sindacale, e le ricadute, sia positive sia negative, sulla nostra vita lavorativa. Ciascuno di noi è responsabile e deve dare il proprio contributo, almeno in termini di idee e prospettive progettuali, se non con l'impegno in prima persona.


La Segreteria uscente, ed i colleghi che vi si riconosceranno, propongono dunque il presente documento, dal titolo “IL SINDACATO CHE VOGLIAMO”, come base per l'attività futura. Un progetto forse ambizioso, ma sicuramente raggiungibile!

La UILPA ha ritenuto di modificare il proprio statuto dando molta più rilevanza alle strutture direttamente a contatto con gli iscritti, i GAU, e questa novità ci piace molto, perché è sintomo di una volontà di estendere la partecipazione di tutti gli iscritti!

L’attività dei futuri dirigenti sindacali dovrà mirare al raggiungimento del miglior risultato ottenibile nelle contrattazioni aziendali e nella tutela sulle attività lavorative, ed è per questo che chi sarà candidato e poi eletto a rappresentarci, dovrà assicurare e dimostrare capacità, impegno, e buona conoscenza su tutte le materie contrattuali e lavorative.

Sarà quindi fondamentale, in sede di congresso di GAU, individuare colleghi competenti e motivati, che possano garantire un livello di rappresentativo di qualità; sarà inoltre opportuno stabilire alcuni criteri a cui dovranno attenersi i nuovi quadri sindacali nel corso del mandato.

Organismi del GAU saranno:

• L’assemblea di tutti gli iscritti, che nella fase Congressuale eleggerà il Consiglio Direttivo;
• il Consiglio Direttivo, composto al massimo da 11 componenti, che eleggerà la Segreteria del GAU;
• la Segreteria, sarà composta da tre Segretari che, per miglior garanzia di rappresentanza ed efficacia, dovranno lavorare in squadra, all’occorrenza alternandosi.

Inoltre saranno eletti i delegati al Congresso Territoriale della UILPA al quale dovranno portare le nostre istanze.

In tutte le sedi si dovrà rivendicare l’apertura e la sottoscrizione di un nuovo CCNL, cinque anni senza rinnovo contrattuale sono troppi !

Allo scopo di garantire la necessaria imparzialità, equità, pari opportunità, democrazia, trasparenza, coinvolgimento e partecipazione dell’azione sindacale, la Segreteria dovrà impegnarsi ad effettuare nel corso di ogni anno solare almeno tre assemblee con tutti gli iscritti, e comunque ogni volta che le esigenze lo detteranno, per relazionare sull’attività svolta, per raccogliere le istanze dei colleghi e portare a conoscenza dei medesimi le informazioni sugli aspetti lavorativi discussi con l’Agenzia ed interni alla nostra Sigla. Dovrà inoltre confrontarsi costantemente, anche preventivamente, con il Consiglio Direttivo ed assicurare la massima diffusione delle informazioni riguardanti l’Ufficio con comunicati a tutti gli iscritti.

Il Consiglio Direttivo dovrà essere informato su come saranno impegnate le risorse economiche destinate dalla Categoria al coordinamento di GAU.

Vogliamo essere uno stimolo propositivo per la UILPA Territoriale, dalla quale ci attendiamo una maggiore capacità di iniziativa, un maggiore coinvolgimento del GAU, una migliore comunicazione con tutti gli iscritti, una più trasparente e dettagliata gestione delle risorse economiche ed una maggiore offerta di servizi e convenzioni; chiediamo altresì al Coordinamento Nazionale di Ente una maggior incisività nei rapporti con l'Agenzia.

Il Sindacato non deve essere uno strumento per conseguire vantaggi individuali, basta con le politiche decise nei corridoi, le scelte devono coinvolgere tutti perché riguardano tutti. Finora non è stato sempre così, ma adesso che il GAU viene riconosciuto come pilastro del Sindacato è giunta l'ora di voltare pagina.

Non vogliamo essere un sindacato di conflitto pregiudiziale né di comodo, o di copertura, o conservatore.

Vogliamo stare al fianco dei lavoratori onesti ed orgogliosi di essere dipendenti pubblici, e presentarci, da una posizione cristallina ed inattaccabile, come spinta propositiva nelle scelte operative ed organizzative dell'Agenzia.

Vogliamo un sindacato che garantisca la massima partecipazione ai processi decisionali, e che sia invece più snello nell'organismo gestionale. I problemi e la loro soluzione vanno esaminati collettivamente, mentre la concreta operatività può essere garantita solo da una struttura agile e coesa, che vi si dedichi con passione.

Vogliamo un sindacato che sia in grado di far capire al Governo ed all'opinione pubblica che il blocco totale del turnover non è la bacchetta magica, ma un vecchio espediente che impedisce la reale modernizzazione dei servizi che la Pubblica Amministrazione deve erogare in modo sempre più capillare e mirato ai cittadini. I risparmi sulla spesa pubblica non possono più essere procrastinati, ma i necessari tagli non vanno effettuati sul personale, che va invece incentivato e, nel caso, premiato.

Il presente documento è stato approvato all’unanimità dall’assemblea congressuale del GAU – UIL PA Agenzia delle Entrate Ufficio Provinciale di Roma -Territorio.

Roma, 08 maggio 2014

020 Dati social all'8 febbraio 2016


Letto 880

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Manrico Macilenti

22 articoli pubblicati per un totale di 31'310 letture
Aggiornato al 25 feb 2017

www.facebook.com/manrico.macilenti