La foto della Corte dei conti è nitida ma...

La Corte dei Conti che si lamenta della mancata spending review è la stessa Corte dei Conti che ha fatto dichiarare incostituzionale sovratassare le pensioni d'oro

Letto 2728
La foto della Corte dei conti è nitida ma...

I servizi cui si riferisce la Corte sono prevalentemente erogati da Regioni e Comuni.

Il pareggio di bilancio in Costituzione e il conseguente patto di stabilità interno, varati dai precedenti governi e approvati a larghissima maggioranza dal Parlamento, hanno obbligato gli enti locali al risparmio e ai conseguenti tagli di spesa

La flessibilità ottenuta dall'Europa è stata ottenuta da questo governo ed è destinata con la legge di stabilità proprio agli investimenti e al sostegno delle categorie più disagiate. E' davvero strano che chi predicava una politica espansiva ha poi accettato i diktat della U.E. e oggi accusa il governo se persegue proprio la stessa politica espansiva!

La Corte accusa giustamente la proliferazione delle leggi. Leggi accumulate per decenni e che sempre questo "sciagurato" governo ha cominciato a rivedere e a semplificare.

Gli investimenti. Come e quanti può farne uno Stato impoverito da una crisi di anni innestata sul poco e male fatto in precedenza? Non a caso si cerca di attirare capitali stranieri e di mettere finalmente a frutto i Fondi europei fino ad oggi sprecati o addirittura inutilizzati. Per questo da poco è stata approvata una legge che rivede il sistema degli appalti proprio per renderli più trasparenti ed evitare il folle ricorso alle gare al minimo ribasso che tanto hanno contribuito alla lievitazione dei costi finali delle opere pubbliche e al frequente fenomeno della corruzione.

Naturale che il frutto di tutti questi nuovi impegni richieda del tempo affinché la macchina burocratica e amministrativa si desti dal suo storico "torpore" diventando finalmente servizio efficace per la collettività.

Ma anche le stesse Istituzioni devono fare il salto di qualità. Le modifiche alla Costituzione approvate e che saranno sottoposte a referendum vanno in questo senso. Eliminare il bicameralismo perfetto e riattribuire allo Stato la competenza su materie fondamentali quali sanità, energia e lavoro significa semplicemente velocizzare i processi legislativi (per esempio la legge sulle unioni civili è in discussione dal 2013!) ed evitare che si perpetui il disastro dovuto al fatto che ogni Regione va per proprio conto, con leggi spesso diverse se non contrapposte tra loro. Una giungla dai costi elevatissimi che genera corruzione, sprechi e inefficienza.

Tutto ciò la Corte dei Conti lo sa benissimo. Come sa bene cosa si sta facendo per combattere corruzione ed evasione fiscale, per colpire i capitali all'estero, per garantire le aziende vittime delle mafie.

Una spending review davvero efficace non consiste in frettolosi e facili tagli lineari ma è una operazione chirurgica da fare con attenzione legandola ad un'idea moderna dello Stato inteso come comunità e non come mero ente ostile. Riappropriarsi della consapevolezza di quanto tutti gli ambiti della società, anche i più piccoli, siano intimamente legati tra loro è fondamentale. Vale per la Politica in primo luogo ma anche per ciascuno di noi. Altrimenti vince la facile demagogia con cui si finisce per buttare via sia il bambino che l'acqua sporca.

Letto 2728

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Fabio Lazzaroni

10 articoli pubblicati per un totale di 32'858 letture
Aggiornato al 25 feb 2017

www.facebook.com/fabio.lazzaroni.98